Stadio della Roma a Tor di Valle si Farà ecco i Tagli

Dopo un lungo tira e molla il Campidoglio ha autorizzato la costruzione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Lo ha dichiarato Virginia Raggi oggi 24 febbraio al termine dell’ incontro con il dg della Roma Baldissoni. Ci sarà un taglio del 20% delle cubature ed è andata molto bene al costruttore Luca Parnasi e a Jim Pallotta.

Restano le opere pubbliche previste nel progetto dello stadio della Roma ma potranno essere realizzate ‘in due fasì. Sarebbe questo uno dei dettagli, a quanto si apprende, della intesa tra Campidoglio e proponenti sullo Stadio della Roma. Alcune opere come il potenziamento della Roma Lido, gli interventi sulla via del Mare e sul fosso del Vallerano andranno realizzate necessariamente prima dell’apertura dello stadio. Altre come il ponte e lo svincolo della Roma Fiumicino potranno essere fatte anche dopo l’apertura dell’impianto.

 

stadio roma tor di valle progetto

Anche Beppe Grillo si è complimentato attraverso TWITTER con l’hashtag #unostadiofattobene, che ha ritwittato il post della RAGGI qui sotto

https://twitter.com/virginiaraggi?lang=it

Tre torri eliminate; cubature dimezzate, addirittura il 60% in meno per la parte relativa al Business Park; abbiamo elevato gli standard di costruzione a classe A4, la più alta al mondo; mettiamo in sicurezza il quartiere di Decima che non sarà piu soggetto ad allagamenti; realizzeremo una stazione nuova per la ferrovia Roma-Lido.

Abbiamo rivoluzionato il progetto dello stadio della Roma e lo abbiamo trasformato in una opportunità per Roma. Abbiamo sempre detto di essere favorevoli alla realizzazione dello stadio ma nel rispetto della legge e per il bene della nostra città.

Ci siamo riusciti. Abbiamo evitato il progetto monstre ereditato dalla precedente amministrazione. A Tor di Valle nascerà uno stadio ma moderno, ecocompatibile, all’avanguardia dal punto di vista delle tecnologie ma soprattutto sarà un’opera che rispetterà molto di più l’ambiente e il territorio.

E abbiamo previsto una convenzione con i costruttori: avranno priorità le opere di urbanizzazione utili alla città e ai romani, come la messa in sicurezza dell’area di Decima o il potenziamento della ferrovia Roma-Lido grazie a cui si accorceranno i tempi per andare e venire dal litorale di Ostia.

Uno stadio fatto bene.

tor di valle abbandonato foto

tor di valle abbandonato foto

 Sul sito dell’ AS ROMA sono apparse le dichiarazioni a caldo di Pallotta:

“È stato un percorso molto lungo, che potrebbe essere paragonato a quello fatto dai nostri antenati Romani in molte campagne del passato.

Ma la prossima tappa di questo viaggio è di fronte a noi e, per questo, vorrei ringraziare prima di tutto i nostri tifosi. Sono i migliori al mondo.

Un grande ringraziamento va alla sindaca Virginia Raggi e al vicesindaco Luca Bergamo e a tutti gli altri membri dell’amministrazione, senza dimenticare Luca Parnasi e la sua squadra.

E più di tutti voglio far sentire il mio grazie a Mauro e a tutto lo staff dirigenziale della Roma, che ha lavorato qui e all’estero, assieme ai giocatori e all’allenatore.

Questa è una serata importante per la Roma. Non vediamo l’ora di costruire uno stadio che Roma possa mostrare a tutto il mondo del calcio.

Forza Roma”

Jim Pallotta

nuovo stadio tor di valle

2 thoughts on “Stadio della Roma a Tor di Valle si Farà ecco i Tagli

  1. Angelo Ostia il said:

    grazie movimento 5 stelle , mi ero illuso che almeno voi ce la potevate fare ad opporvi alla lobby dei palazzinari, invece vi siete piegati..in cambio di qualche taglietto avremo altro cemento, con la scusa dello stadio…in una città che è stata devastata dal cemento negli ultimi 20 anni…metropolitane, strade, svincoli…tutte storie che già conosciamo…i costruttori costruiscono interi quartieri e le infrastrutture rimangono quelle

  2. ferruccio rondinelli il said:

    abito ad Acilia e la mattina per arrivare a Roma, percorrendo la via del Mare in un tragitto di circa 10 Km impiego 35-40 minuti, figuriamoci se aprirà lo stadio cosa sarà…il caos…migliaia di persone bloccate ed imbottigliate, prima di iniziare a costruire pensiamo alla viabilità

Lascia un commento

*